Manjaro 20.1 Mikah è ufficiale: XFCE 4.14 ancora desktop di default

sharing-caring-1

Il team di Manjaro Linux ha annunciato la disponibilità di Manjaro 20.1 Mikah. Questa nuova release arriva cinque mesi dopo Manjaro 20.0 Lysia con Linux 5.8 e XFCE 4.14 come desktop environment predefinito. La flagship edition ha un nuovo tema di default: la versione chiara di Matcha. Display-Profiles ha una nuova funzione che consente di memorizzare uno o più profili di configurazione desktop preferiti. Implementata anche l’applicazione automatica dei profili quando vengono collegati nuovi moduli.

XFCE non è l’unica versione disponibile per Manjaro 20.1:

  • L’edizione targata GNOME presenta GNOME 3.36: nuova lock screen, toggle “Non disturbare” nel popover delle notifiche, sfondo dinamico che cambia il suo tema colore durante il giorno e molto altro ancora;
  • L’edizione KDE presenta Application 20.08 e Plasma 5.19 con tutte le novità di cui vi ho parlato diffusamente qui: nuovo system monitor, splash-screen animata, skin per Yakuake, etc.

Migliora la gestione dei pacchetti grazie a Pamac 9.5 che offre migliori performance, miglior supporto per regex e una migliore gestione degli errori Alpm. Inoltre, a partire da questa release, Manjaro builda i pacchetti da AUR e ne compatta il più possibile in un’unica operazione. Migliorato il tool MHWD (Manjaro Hardware Detection) e introdotti nei repo di Manjaro i password manager Bitwarden ed Enpass.

Potete scaricare Manjar0 20.1 Mikah, in tutte le edizioni, dal sito ufficiale. Se però state già utilizzando Manjaro 20.0 Lysia aggiornate gli ultimi pacchetti e fix di sicurezza con il seguente comando:

sudo pacman -Syu

P.S: Volete saperne di più su Manjaro? Date un’occhiata al Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Manjaro 20.1 Mikah è ufficiale: XFCE 4.14 ancora desktop di default sembra essere il primo su Linux Freedom.

Leave a Reply