Debutta su Netflix l’opzione per rallentare o velocizzare la riproduzione video (ma non tutti ne sono lieti)

Dopo averla testata nel corso dell’anno passato, Netflix ha annunciato ufficialmente che, a partire da oggi 1° agosto, inizierà a rilasciare per tutti una funzione che gli utenti di YouTube conoscono molto bene: la possibilità di rallentare o velocizzare la riproduzione video.

Le opzioni per rallentare la riproduzione saranno due, 0,5x e 0,75x, e altrettante quelle per velocizzarla, 1,25x e 1,5x. Una scelta un po’ meno estrema rispetto a quanto è possibile su YouTube (che contempla anche 0,25x e 2x), probabilmente per non acuire ulteriormente l’ondata di critiche che è giunta dagli ambienti di Hollywood, che vedono tutt’altro che di buon occhio l’idea che i loro lavori possano risultare stravolti, se non fruiti nelle condizioni pensate originariamente.

LEGGI ANCHE: Le novità Netflix di agosto 2020

Insieme alle critiche, si registrano anche riscontri molto più positivi. In particolare, le associazioni americane di persone sorde o cieche hanno accolto con favore l’iniziativa, perché aiuterà gli utenti, che necessitano di sottotitoli o dialoghi più rapidi o rallentati, a seguire meglio film e serie TV.

In ogni caso, Netflix ascolterà con grande attenzione i feedback di utenti e addetti ai lavori nei primi tempi di lancio di questa funzione, rendendosi disponibile eventualmente a migliorarla. Come accennato in apertura, la funzionalità è in fase di distribuzione da oggi, ma potrebbero volerci alcune settimane perché raggiunga tutti gli utenti sparsi per il mondo.

L’articolo Debutta su Netflix l’opzione per rallentare o velocizzare la riproduzione video (ma non tutti ne sono lieti) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply