Shotwell: risolta la disputa sui brevetti tra GNOME e Rothschild

sharing-caring-1

A fine 2019 tale Leigh M. Rothschild ha deciso di intentare una causa per la violazione di un brevetto ai danni della GNOME Foundation per il software di gestione delle immagini Shotwell. Ma chi è Leigh M. Rothschild? Potremmo definirlo un furbetto. Ha creato la “Rothschild Patent Imaging LLC” e ha registrato oltre 130 brevetti. Brevetti molto generici che descrivono sistemi talvolta già esistenti al momento di registrazione del brevetto stesso.

Tra tutti i brevetti registrati uno, dal titolo “Wireless image distribution system and method”, descrive la trasmissione di dati senza fili da un device in grado di catturare immagini (webcam, smartphone) verso un dispositivo ricevente in modo selettivo. Tantissimi software rientrano nei parametri descritti dal brevetto e uno di questi è proprio Shotwell. Per questo è partita una causa contro la GNOME Foundation per la violazione di brevetti.

GNOME vs Rothschild per Shotwell: patteggiamento fallito

In prima istanza, ad ottobre 2019, Rothschild ha tentato di “patteggiare” e di concedere la possibilità agli sviluppatori di continuare il loro lavoro in cambio di un risarcimento a 5 zeri. La Foundation ha rifiutato questa proposta, non tanto per motivi economici, quanto perché si rischiava di creare un pericoloso precedente per loro e per il mondo open. In sostanza il NO al patteggiamento è stato scelto per evitare di legittimare la pratica, per non mettere in pericolo altri progetti open-source.

Sarebbe stato più semplice patteggiare; ci sarebbe costato meno fatica, meno soldi, e avrebbe causato meno stress alla Foundation. Ma sarebbe stato anche scorretto.

Pertanto i legali di GNOME, Matt Berkowitz, Kieran Kieckhefer, Joy Wang e Larry Crouch dello storico studio Shearman & Sterling LLP hanno depositato tre denunce alla Corte della California:

  1. Una mozione per dismettere immediatamente il caso in quanto il brevetto era ritenuto non valido;
  2. La risposta alla querela, per dimostrare che il software free non può essere coperto da brevetti di questo tipo;
  3. Una contro-querela a Rothschild per il suo modo truffaldino di creare brevetti.

Disputa risolta

La GNOME Foundation un paio di giorni fa ha annunciato la risoluzione della disputa. Grazie a questo accordo GNOME riceve una liberatoria che le garantisce di non essere citata in giudizio per qualsiasi brevetto detenuto da Rothschild Patent Imaging. Inoltre, sia Rothschild Patent Imaging che Leigh Rothschild stanno concedendo una liberatoria valida per qualsiasi software rilasciato sotto una licenza approvata dall’Open Source Initiative.

Sono estremamente contento di aver chiuso questo caso. Ciò ci consentirà di concentrare nuovamente la nostra attenzione sulla creazione di un desktop free e garantirà tranquillità per tutti i software free e open source.

così si è pronunciato Neil McGovern, Executive Director per la GNOME Foundation.

Sono lieto che siamo riusciti a risolvere amichevolmente questa disputa. Ho sempre sostenuto l’innovazione del software open source e dei suoi sviluppatori e ne incoraggio l’adozione.

queste le parole di Leigh Rothschild che sanno tanto di sconfitta. Insomma un lieto fine che fa bene al mondo open.

Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

L’articolo Shotwell: risolta la disputa sui brevetti tra GNOME e Rothschild sembra essere il primo su Linux Freedom.

Leave a Reply