Fino ad oggi, il Copia Incolla era una pena su iPad: pressione lunga su una parola, spostamento dei cursori di selezione, un altro tocco (se non due o tre, a seconda dell’estro di iOS), e infine il comando di Copia. E non parliamo poi del gesto per annullare: su iPhone, che è piccolo, lo scuotimento ha il suo perché, ma col tablet si rischia solo di farlo volare sul pavimento.

Ecco perché riteniamo che gli utenti debbano gioire per i nuovi gesti introdotti con iPadOS che appaiono decisamente più immediati rispetto a prima. La contropartita consiste però nel fatto che non si può improvvisare: per poter introiettare l’automatismo, bisogna conoscerli e fare un po’ di pratica.

Per amore di chiarezza, abbiamo messo i tre gesti nel video qui in alto; qui di seguito, invece, la descrizione:

  • Copia: Movimento a pinza (in chiusura) a tre dita su selezione
  • Incolla: Movimento a pinza (in apertura) a tre dita in un punto qualsiasi dello schermo
  • Annulla: Scorrere tre diva verso sinistra

Pro & Contro

In generale, i gesti di produttività (come li chiama Apple) sono ragionevolmente semplici da imparare, e si sommano a quelli esistenti, tipo i movimenti a 4 dita verso destra o sinistra per passare da un’app all’altra. La contropartita sta nel fatto possono confliggere con alcune app.

Pensiamo ad esempio alle app musicali, in cui una pressione a più dita per simulare un accordo possa essere percepito piuttosto come un gesto; e se uno sbaglia a fare il gesto di Incolla, e aggiunge un dito in più, otterrà per errore la chiusura dell’applicazione corrente. Per il resto, però, si tratta sicuramente di un bel passo avanti. Voi che dite?