È un po’ quel che accade quando chiedete di mostrare un luogo su Google Maps (invece che Mappe) o di inviare un messaggio su WhatsApp (invece che iMessage). Le trattative comunque sono ancora in corso, e al momento pare non siano approdate ancora a nulla di concreto; di sicuro però è un segno di distensione molto gradito, soprattutto per gli utenti.

Negli ultimi infatti le due società erano sul piede di guerra, con accuse al vetriolo, ricorsi alla Commissione Europea e