Samsung manderà in soffitta notch, fori, slider e fotocamere pop-up

Quando Apple svelò al mondo il suo nuovo iPhone X, Samsung fu da subito in prima linea nel criticare l’adozione dell’ampio notch frontale, tanto necessario per alloggiare fotocamera e sensoristica varia, quanto antiestetico. A cavallo fra 2018 e 2019, il produttore coreano ha poi iniziato per la prima volta a scendere a compromessi da quel punto di vista, nel nome del design borderless, lanciando smartphone dotati di notch a goccia e fori nel display. Con Galaxy A80 ha poi mostrato di voler sondare anche strade alternative, ma la vera soluzione definitiva, capace di mettere d’accordo tutti, potrebbe essere più vicina di quanto pensiate.

Non è un segreto infatti che la proliferazione di notch e altre aberrazioni simili siano dovuti dalla momentanea incapacità dei produttori di integrare sotto al display le fotocamere frontali. Una soluzione che non è però fantascientifica, ma in sviluppo da ormai diverso tempo, seppur stia richiedendo grandi sforzi per essere perfezionata. Samsung è tra i produttori che stanno lavorando più duramente alla novità tecnologica e a confermarlo nuovamente è nientemeno che Yang Byung-duk, vicepresidente della divisione display di Samsung.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A80, la nostra anteprima

Al momento, non è ancora chiaro quando vedremo sul mercato i primi smartphone capaci di vantare una novità così interessante, che garantirebbe display davvero borderless e privi di soluzioni di continuità, per un colpo d’occhio davvero d’impatto. L’augurio è che la tecnologia possa vedere la luce già nel corso di questo 2019, ma Samsung potrebbe anche decidere di procedere con cautela e sfoderarla soltanto nel 2020.

L’articolo Samsung manderà in soffitta notch, fori, slider e fotocamere pop-up sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply