Stando alle indiscrezioni captate dal cinese Economic Daily News (EDN), la mela ha in mente di dare una svecchiata ad iPhone 8 e di lanciarne una versione lievemente aggiornata, ma con lo stesso display LCD da 4.7 pollici. All’interno troverebbero alloggio un processore A13 processor, una fotocamera posteriore a singola lente e un taglio unico di memoria da 128GB. Ovviamente, resterebbe al suo posto anche il vetusto Touch ID.

E se anche voi vi stavate domandando che mercato avrà un dispositivo simile nel 2019, pare che si venderà come il pane; o almeno così la pensano Tim Cook e i suoi. La commessa a Pegatron infatti ammonta 20 milioni di unità, che saranno vendute a un prezzo molto aggressivo (per gli standard della mela) di 649$ più tasse, ovvero 739€ tutto incluso qui da noi.

Gli iPhone 8 vengono attualmente venduti come dispositivi di fascia intermedia, a partire da 719€; l’entry level invece è costituito dal preistorico iPhone 7, con prezzi da 549€ e prestazioni non proprio esaltanti. Una scaletta di prodotto che sa un po’ di muffa e polvere, onestamente, ma la scelta era obbligata, se Apple vuole concorrere coi vari brand cinesi che la assediano sopratutto nel comparto di fascia bassa e media.

Vedremo se un iPhone 8 Bis avrà l’attrattiva necessaria per risollevare vendite attualmente un po’ sotto tono. Per come la vediamo noi, comprare qualcosa di inferiore ad