Xiaomi ha sviluppato un’IA fotografica in grado di correggere automaticamente esposizione e colore (foto)

Mai come nel 2018 si è chiamata in causa l’Intelligenza Artificiale nel mondo della fotografia (anche a sproposito). Stavolta però il termine sembra usato con pertinenza: Xiaomi ha pubblicato una nuova ricerca in cui spiega in dettaglio il funzionamento di DeepExposure. Si tratta di un’IA in grado di migliorare la resa fotografica di uno scatto correggendo automaticamente l’esposizione e la resa del colore.

Sfruttando algoritmi tipici del machine learning (come la rete antagonista generativa e l’apprendimento asincrono antagonista) l’IA sviluppata dall’azienda cinese sarebbe in grado di scomporre l’immagine in diverse parti, valutarne l’esposizione sia singolarmente che a livello globale, applicare le dovute correzioni e poi fonderle insieme per ricostruire la foto originale. Il risultato finale è un’immagine dettagliata e con un’esposizione bilanciata.

LEGGI ANCHE: I video più visti su Youtube in Italia nel 2018

Lo studio si conclude con la possibilità di portare simili migliorie anche nella gestione delle dominanti e del contrasto. Al momento non se ne parla esplicitamente, ma la speranza tra le righe è di vedere questa tecnologia approdare sul software della fotocamera degli smartphone Xiaomi in un prossimo futuro.

L’articolo Xiaomi ha sviluppato un’IA fotografica in grado di correggere automaticamente esposizione e colore (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply