Google sta incoraggiando gli sviluppatori ad adottare un tema scuro per diminuire i consumi elettrici (foto)

Quella del tema scuro è una richiesta portata avanti da molti utenti ormai da un po’. La necessità ha iniziato a farsi sentire sempre più forte dopo l’adozione del Material Design in cui il bianco prevale a discapito degli altri colori (ancora di più nell’incarnazione recentemente rivista). Non a caso le app di Google offrono, per la maggior parte, la possibilità di un tema scuro che, complice la diffusione di schermi OLED, possa rappresentare un’interessante alternativa estetica.

Durante l’Android Dev Summit che si è appena tenuto in California, BigG ha quantificato l’impatto che i colori mostrati sullo schermo hanno sui consumi elettrici del dispositivo. E se non stupisce nessuno scoprire che l’aumento di brillantezza dovuto alla predominanza del bianco comporta maggiori necessità energetiche, non è altrettanto lampante scoprire che il fatto che il blu è il più energivoro dei colori. In uno schema RGB infatti le tonalità blu consumano circa il 25% in più del verde o del rosso.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone pieghevole di Samsung

L’analisi è stata compiuta da Google sui consumi dei terminali Android negli ultimi due anni ed è alla base dell’invito all’adozione da parte degli sviluppatori indipendenti di temi scuri che possano aiutare a risparmiare corrente e quindi prolungare la vita delle batterie. Prendendo i consumi degli schermi mentre si vede un video su YouTube, si usa un tema scuro in Gboard o in Maps si è notato infatti che la “dark mode” comporta risparmi energetici fino al 60%.

L’articolo Google sta incoraggiando gli sviluppatori ad adottare un tema scuro per diminuire i consumi elettrici (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply