Mac mini 2018: caro ma incredibilmente potente

Dimenticate il tempo in cui il Mac mini era il Mac più economico che si potesse comprare, quello per le masse che avevano già uno display, una tastiera e un mouse da riciclare. L’aggiornamento di questi giorni -dopo il precedente del 2014- regala molto più che un semplice update del processore: compresso nei suoi piccoli spazi, nella versione base, trovano posto un Intel Core i3 quadri-core, 8GB di RAM eu una SSD da 128GB; ma si può spingere la configurazione fino ad un eccezionale Core i7 con 64GB di RAM e SSD da 2TB.

Leave a Reply