Mario Kart Tour sarà “free-to-start”: sì, anche qui ci saranno le microtransazioni

Iniziano ad arrivare alcune interessanti informazioni su Mario Kart Tour, nuovo titolo per dispositivi mobili a firma Nintendo che potrebbe arrivare nel corso di quest’anno su smartphone Android e iOS. Purtroppo, anche stavolta si tratta di brutte notizie per chi non sopporta gli acquisti in-app.

Stando a quanto riporta Game Informer, anche la versione mobile della saga Mario Kart utilizzerà un sistema simile a quelli adottati per Super Mario Run e Animal Crossing: Pocket Camp, e ad occuparsi del sistema di microtransazioni sarà DeNA, società giapponese che collabora con Nintendo per i giochi mobile.

La società ha confermato ufficialmente che la soluzione scelta per Mario Kart Tour sarà “free-to-start“, che non è altro che una piccola variazione sul tema del “free-to-play“. Molto probabilmente, questo meccanismo permetterà di scaricare gratuitamente il gioco, ma per sbloccare nuove corse e personaggi bisognerà pagare attraverso le microtransazioni. Inoltre, è possibile che per giocare sia necessaria la connessione permanente alla rete Internet.

LEGGI ANCHE: Super Mario Run macina record

Un copione già visto sui titoli citati in precedenza e che, siamo sicuri, non piacerà a tutti gli utenti. Ciò non toglie che una strategia di questo genere sia perfetta per i giochi mobile, come hanno già dimostrato i guadagni generati da Super Mario Run, dunque il successo della versione mobile di Mario Kart non dovrebbe risentirne.

Per adesso non c’è una data certa per quanto riguarda il lancio. Sappiamo che Nintendo ha dichiarato di voler pubblicare il gioco entro la chiusura dell’anno fiscale (marzo 2019), ma è probabile che il rilascio possa avvenire già entro il 2018, magari come esclusiva temporale su iOS.

L’articolo Mario Kart Tour sarà “free-to-start”: sì, anche qui ci saranno le microtransazioni sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply