Smartphone ed internet anche in vacanza: il mondo vuole stare sempre connesso

McAfee è un’azienda nota non solo per i software di sicurezza informatica che produce, ma anche per gli interessanti report che ci fanno dare uno sguardo più ampio a come le persone utilizzano la tecnologia, come ad esempio il nuovo studio “Disintossicazione digitale: rilassarsi, distendersi e staccare“.

L’analisi di McAfee punta lo sguardo su come gli utenti affrontano il periodo vacanziero e su quanti di loro siano disposti a separarsi dall’amato smartphone. La risposta? Pochi, molto pochi.

Il campione utilizzato per il report è di oltre 3 mila persone tra i 18 e i 55 anni, residenti in Australia, Francia, Germania, India, Giappone, Gran Bretagna e Stato Uniti. Oltre il 57% di loro rimanere sempre connesso anche in vacanza, con il 52% che trascorre almeno un’ora al giorno utilizzando un dispositivo con connessione a internet.

Ma non finische qui. Andando più a fondo, si vede che ben il 54% degli intervistati manda almeno un messaggio ogni 24 ore, mentre il 38% controlla le e-mail almeno una volta al giorno e il 37% pubblica un aggiornamento sui social. I motivi? Il 62% dice che vuole essere sempre raggiungibile dalla famiglia, mentre solo il 16% lo fa per motivi di lavoro.

LEGGI ANCHE: 2 lettori su 3 hanno un smartwatch/smartband

Riguardo alla gestione dei dispositivi, la statistica non lascia sorpresi. Durante le vacanze, oltre il 72% del campione riesce a staccarsi dal PC o dal laptop, ma solo il 27% si separa anche dal cellulare. Ed è questo, probabilmente, il dato più indicativo: parafrasando un vecchio spot, potremmo dire che anche in vacanza vale il solito monito “toglietemi tutto, ma non il mio smartphone“.

L’articolo Smartphone ed internet anche in vacanza: il mondo vuole stare sempre connesso sembra essere il primo su AndroidWorld.

Leave a Reply